Laurea magistrale in Biotecnologie agro-alimentari

Biotecnologie microbiche

Codice insegnamento
4S02764
Docente
Giovanni Vallini
Coordinatore
Giovanni Vallini
crediti
6
Settore disciplinare
AGR/16 - MICROBIOLOGIA AGRARIA
Lingua di erogazione
Italiano
Periodo
II semestre dal 4-mar-2019 al 14-giu-2019.

Orario lezioni

Vai all'orario delle lezioni

Obiettivi formativi

Il Corso è concepito per approfondire le basi teoriche e le metodologie applicative per lo sfruttamento dei sistemi microbici negli ambiti della produzione di composti di interesse economico, del recupero e della produzione di energia, del trattamento dei rifiuti e della decontaminazione ambientale. Partendo dal bagaglio di informazioni acquisite durante la frequentazione dei Corsi di area microbiologica lungo l’esperienza formativa nella lauree triennali di provenienza, gli studenti affronteranno gli aspetti relativi alle proprietà di microorganismi sia procarioti che eucarioti, ivi inclusi batteri, archebatteri, lieviti, funghi filamentosi e – in posizione distinta in quanto forme a struttura non-cellulare - i virus, in rapporto alle potenziali applicazioni in campo tecnologico. I microorganismi saranno essenzialmente analizzati come catalizzatori biologici dotati di specifiche capacità biosintetiche ovvero in quanto capaci di operare reazioni di trasformazione/degradazione, sia in ambiente confinato (bioreattori) che in contesti aperti. La discussione degli argomenti in programma ha come principale obbiettivo l'individuazione delle procedure per il controllo e l’ottimizzazione dei bioprocessi di interesse.

Programma

PROGRAMMA del CORSO - 1. Richiami di tassonomia e diversità microbica ; 2. Biocatalisi nelle sintesi di interesse industriale ; 3. Produzione di bioproteine (single-cell protein, SCP) con ceppi batterici ; 4. Produzione di bioproteine mediante coltivazione di lieviti e alghe unicellulari ; 5. Produzione di acidi organici: il caso dell'acido citrico ; 6. Produzione di enzimi di origine microbica ; 7. Polisaccaridi e poliesteri di origine microbica ; 8. Degradazione microbica di biopolimeri: amido, cellulosa e lignina ; 9. Produzione microbica di aminoacidi ; 10. Biotrasformazione di grassi e steroli ; 11. Degradazione microbica di composti xenobiotici in condizioni aerobiche ed anaerobiche ; 12. Principi microbici della depurazione delle acque reflue ; 13. Compostaggio dei rifiuti organici putrescibili ; 14. Digestione anaerobica di biomasse ; 15. Biolisciviazione per il recupero di metalli di interesse economico; 16. Produzione controllata di funghi eduli; 17. Esercizi di calcolo relativi alla crescita microbica ed alla resa in prodotto nell'ambito dei bioprocessi.

Testi di riferimento
Autore Titolo Casa editrice Anno ISBN Note
Michael J. Waites, Neil L. Morgan, John S. Rockey, Gary Higton Industrial Microbiology: An Introduction (Edizione 1) Wiley-Blackwell 2001 978-0-632-05307-0
Richard H. Baltz, Julian E. Davies, Arnold L. Demain Manual of Industrial Microbiology and Biotechnology (Edizione 3) ASM Press 2010 978-1-55581-512-7
Alexander N. Glazer, Hiroshi Nikaido Microbial Biotechnology - Fundamentals of Applied Microbiology (Edizione 2) Cambridge University Press 2007 9780521842105

Modalità d'esame

Verifica di profitto finale mediante esame scritto. La prova consiste nella sottomissione allo studente di un modulo multi-pagina contenente un numero di quesiti variabile tra 20 e 25, strutturati come domande a risposta secca, domande a risposta multipla, esercizi di calcolo, richiesta di brevi commenti e descrizioni. Ad ogni quesito è attribuito un differente peso in punti. L'attribuzione del voto è in trentesimi, sulla base della percentuale di punti totalizzati con le risposte corrette.

Opinione studenti frequentanti - 2017/2018






© 2002 - 2019  Università degli studi di Verona
Via dell'Artigliere 8, 37129 Verona  |  P. I.V.A. 01541040232  |  C. FISCALE 93009870234